La terra della fate, da un poema di E. A. Poe, scritto per soprano, percussioni e orchestra d’archi. Suggestioni notturne, magiche e misteriose dove la voce recita e canta in dialogo con gli strumenti in un grande affresco evocativo delle atmosfere di E. A. Poe.

Il PDF è scaricabile gratuitamente.
Clicca sul pulsante in cima alla pagina.

Guarda anche

Partitura di Maranbedmà

Per pianoforte. Trascrizione dall’originale per oboe e organo, ispirato a danze e contenuti tipici della musica popolare e sacra, sopratutto della Sardegna, rivisitati con atmosfere e suggestioni musicali contemporanee.

Sfoglia »

Partitura di Ich Denke Dein

Per soprano e pianoforte, da una lirica di Goethe.
Un canto d’amore, che diventa faro e guida in una poetica lontananza.
Un canto di pochi suoni che sarà sempre di conforto nella notte più oscura e che sarà evocazione della stella “più bella tra le belle”. Un Lied per voce e pianoforte dove, piuttosto che cercare l’innovazione e lo straniamento, si è voluto rendere omaggio a un genere, sacrificando la ricerca.

Sfoglia »

Partitura di Valzer Onirico

Un breve valzer per pianoforte caratterizzato da un tema sognante e da armonie suggestive che, nell’idea originale, nasce come colonna sonora di un sogno e delle immagini e suggestioni che il sogno ha lasciato al compositore. Una danza surreale sospesa in una dimensione temporale onirica…

Sfoglia »

Partitura di Ich Denke Dein

Per soprano e pianoforte, da una lirica di Goethe.
Un canto d’amore, che diventa faro e guida in una poetica lontananza.
Un canto di pochi suoni che sarà sempre di conforto nella notte più oscura e che sarà evocazione della stella “più bella tra le belle”. Un Lied per voce e pianoforte dove, piuttosto che cercare l’innovazione e lo straniamento, si è voluto rendere omaggio a un genere, sacrificando la ricerca.

Sfoglia »

Condividi su:

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su tumblr
Condividi su pinterest
Condividi su twitter